Il concorso ippico di piazza di Siena verso l'epilogo

Nel sabato di Villa Borghese, al Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena, parlano due giovani esponenti della next gen azzurra, Filippo Bologni e Giacomo Casadei. Dopo le emozioni di ieri, con il Belgio che ha vinto la Coppa delle Nazioni Intesa Sanpaolo, l’obiettivo si sposta ora sulla gara individuale di domani, che solletica le fantasie anche dei due giovani cavalieri azzurri. “Mio padre è stato tra i pochi atleti italiani capaci di vincere il Gran Premio Roma, e quindi nella mia famiglia questo appuntamento ha un’importanza davvero unica. Un desiderio di tutti, per il futuro, è quello di vincere le Olimpiadi, ma quando penso all’eredità culturale della mia famiglia non posso non preferire un trionfo qui a Roma. Mio padre sarebbe felice di passare il testimone, e io onorato di riceverla” ha commentato Filippo Bologni, figlio di Arnaldo, vincitore nel 1994 in sella a May Day. “Stupendo essere qui, a competere con atleti fortissimi, che arrivano da tutto il mondo. È la mia terza partecipazione e vedo cavalieri che montano in maniera incredibile” la riflessione finale di Giacomo Casadei, altro talento del futuro della Federazione Italiana Sport Equestri.

Gli altri video di Sport