La ministra del lavoro Catalfo: "Gli aiuti anticipati dalle banche e direttamente sui conti correnti"

“Stiamo prevedendo un indennizzo per tutti, e con l’Inps stiamo pensando a un procedimento velocizzato per far arrivare i soldi ai cittadini. Vogliamo farlo attraverso le banche, per chi ha un conto corrente o in contanti per chi non ce l’ha”. La Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo in Circo Massimo su Radio Capital anticipa così lo schema sul quale il governo sta lavorando per far sì che i soldi stanziati per gli italiani in difficoltà vengano erogati il prima possibile. “Il decreto è stato emanato la scorsa settimana – aggiunge - ho già firmato il riparto della Cassa integrazione tra le Regioni. Anche l’Inps sta semplificando le procedure per velocizzare l’erogazione e alle banche sto chiedendo di anticipare la cassa integrazione che poi verrà ripagata dall’Inps. Per quanto riguarda il bonus baby sitter la circolare Inps è già stata emanata e i soldi saranno presto fruibili”.

 

La ministra del Lavoro poi commenta le stime secondo le quali servirebbero 13 miliardi di euro al mese per finanziare la Cassa Integrazione. “Ci saranno tutte le risorse necessarie – assicura – e già nel primo provvedimento da 25 miliardi 11 erano sono sul tema lavoro. Lo stanziamento per il prossimo decreto sarà almeno della stessa cifra con una attenzione a tutti i lavoratori".

 

Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Gli altri video di Politica