Strasburgo, due mesi dopo attentato Europhonica riaccende i microfoni: "Continuiamo il sogno di Antonio Megalizzi"

Europhonica riprende le trasmissioni a due mesi dell'attentato terroristico nel cuore di Strasburgo dove, fra gli altri, furono uccisi i giornalisti Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski. Il network internazionale di radio universitarie europee nato per raccontare la politica continentale ai giovani di cui facevano parte le due vittime ha ripreso le proprie attività in concomitanza con la riunione plenaria del parlamento Ue nella città francese. Nell'occasione, ha anche avuto luogo la cerimonia per intitolare ai due giovani reporter lo studio radiofonico del Parlamento. "Ora chiediamo che le istituzioni europee si muovano per sostenere il nostro progetto perché possa continuare a vivere", ha detto il colllega di Antonio a Europhonica, Andrea Fioramonti.

 

Video di Marco Billeci

Gli altri video di Mondo