Modena, no alla scuola a distanza: la protesta degli zaini

Erano circa una cinquantina gli zaini vuoti che alcuni studenti delle scuole superiori di Modena ieri mattina hanno posato sui gradini dell’Istituto Tecnico Fermi. In linea con quanto sta accadendo anche in altre città italiane, gli zaini vuoti, sopra i quali ogni ragazzo ha appoggiato un foglio con il proprio nome, sono stati scelti come simbolo della “pandemia educativa”, «nella speranza si possano a breve riempire di umanità, relazioni e apprendimenti! – ha affermato Armando Bello, insegnante e ricercatore universitario portavoce del gruppo modenese di “Priorità alla scuola” . Video Gino Esposito

Gli altri video di Cronaca locale