Modena, le reazioni alla sentenza Cpl Concordia

C'è amarezza in Roberto Casari e nei suoi avvocati, dopo che il collegio di Modena,ha emesso la sentenza di primo grado in tribunale sul processo Cpl-Ischia. Casari, in Cpl presidente dal 1976 fino all'arresto a concordia nel marzo 2015, mostra una chiara amarezza dopo la lettura in aula del dispositivo, anche se l'accusa principale è caduta, per lui e per tutti gli imputati, ma preferisce lasciar parlare i suoi avvocati. Ecco il suo legale massimo vellani a caldo: "È un dispositivo piuttosto complesso, che ovviamente non può considerarsi positivo per la difesa di Casari. È inutile nascondersi dietro un parziale successo, anche se è caduto il reato più infamante per la sua figura, quello di essere il promotore di un'associazione per delinquere". la cronaca

Gli altri video di Cronaca locale