Modena, le "Panchine pensanti" di Franco Bertoli

MODENA. Un libro scritto a quattro mani e una di queste è di “pietra”. Non è un rebus scriteriato, ma un palese riferimento a chi ha “confezionato” le pagine di “Panchine pensanti”: Maurizio Boschini e soprattutto Franco Bertoli. Il pluricampione del volley, che a Modena resta “mano di pietra”, ha presentato nella serata di ieri quello che lui definisce «un progetto a tutto tondo con tanto di spettacolo teatrale». Lo ha fatto alla libreria Feltrinelli proprio sotto quella Ghirlandina che, col PalaMolza e il PalaPanini, è testimone delle imprese pallavolistiche del numero 4 per antonomasia. Ed in effetti nel libro di Bertoli c’è tanta esperienza modenese. Per sintetizzarlo, senza svelare troppi contenuti, prendiamo ancora in prestito le parole di “mano di pietra”: «Un viaggio nelle relazioni tra genitori, allenatori e giovani sportivi. Una riflessione utile per trovare un punto di incontro». Questo è “Panchine pensanti”, edizioni Pendragon, nelle librerie col patrocinio del Coni oltre che delle Federazioni del calcio, del basket e del volley.   La storia    Video di Gino esposito

Gli altri video di Cronaca locale