Modena, anche la musicoterapia per curare i malati in terapia intensiva

La musica può aiutare i pazienti ricoverati a ridurre lo stress e, quindi, può essere un utile ausilio in una realtà come la Terapia Intensiva che ricovera pazienti in condizioni spesso critiche. La musica, inoltre, può aiutarli a uscire dal loro isolamento e favorire la comunicazione con i famigliari e i congiunti in visita. Da questa considerazione è nato il progetto Suoni di Vita, di collaborazione tra la Terapia Intensiva dell’Ospedale Civile di Baggiovara e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O. Vecchi – A. Tonelli” per portare la Musicoterapia in Terapia Intensiva. La cronaca

Gli altri video di Cronaca locale