La confessione dei magrebini: "Chiediamo scusa"

All'uscita dalla Tenenza di Vignola uno dei ragazzi magrebini che ha minacciato i ragazzini vignolesi, interrogati su Dio o Allah, chiede scusa. "Eravamo ubriachi - ha detto a nome di tutti - Non credevamo che la cosa degenerasse in questo modo, appena abbiamo visto il titolo sul giornale ci siamo costituiti, consegnando la scacciacani usata quella sera. E' stata una goliardata. Chiediamo scusa a tutti, ai ragazzini lo avevamo fatto già quella sera, ora lo rifacciamo. E le scuse vanno alle loro famiglie e a tutti. Non c'è niente di religioso". Video di Gino Esposito. Leggi l'articolo

Gli altri video di Cronaca locale