Blitz in due case, arrestati due trafficanti

Un controllo tira l’altro e alla fine la Narcotici della Squadra Mobile della polizia di stato insieme con la polizia municipale ha messo insieme un notevole quantitativo di stupefacenti arrestando tre persone: un 68enne già condannato nel 2004 per un traffico di nove chili di droga, un 29enne già condannato in Spagna per un carico di sei chili di droga e un 19enne che ora invece è finito nei guai per aver avuto a disposizione più di un chilo di marijuana e settemila euro in contanti. È accaduto che una banale consegna di una notifica al più anziano, avvenuta in Questura, non si è risolta in una formalità: gli agenti, che lo conoscono bene, lo hanno visto piuttosto teso e da una perquisizione nelle tasche e poi nella sua auto parcheggiata sono saltati fuori alcuni grammi di cocaina. Da lì la perquisizione si è estesa - con la collaborazione della municipale - nella sua casa in zona Buon Pastore. Anche lì sono stati trovati altri 5 grammi di cocaina e 390 grammi di hascisc, un bilancino e 1600 euro in contanti. Nei guai è finito anche il suo coinquilino, il 29enne. Proprio mentre gli agenti rovistavano tra le loro cose, alla porta di casa ha bussato una donna, risultata poi un’amica del 68enne, in visita con suo figlio 19enne. Vedendo la polizia, il ragazzo ha dato segni di tensione che hanno insospettito subito sulle ragioni della sua visita. La polizia ha subito esteso i controlli anche al ragazzo. In casa sua sono stati trovati 1.110 grammi di infiorescenze di marijuana più settemila euro in contanti. I tre uomini, tutti italiani e residenti in zona Buon Pastore, sono stati arrestati mentre la donna è risultata estranea ai loro traffici di droga.«Si tratta di un importante intervento congiunto che ancora una volta dimostra il rapporto stretto e unico in Italia tra polizia di stato e municipale», hanno spiegato il capo della Mobile Salvatore Blasco e l’ispettore della municipale Luigi Scannapieco.

Gli altri video di Cronaca locale