Terremoto, tre anni dopo: il dolore della Famiglia Santucci

Lo sfodo di Canna Cannavacciuolo, mamma di Biagio Santucci, una delle vittime del tragico terremoto del 29 maggio. Suo figlio rimase sotto le macerie dell'Haemotronic. "Sono stati tre anni di dolore lacerante - racconta - Biagio per noi non se ne è mai andato". Video di Diego Poluzzi

Gli altri video di 20 e 29 maggio 2012: Terremoto in Emilia