Treno dell'Eav vandalizzato e costretto a fermarsi a Pompei

"Abbiamo treni vecchi , lo sappiamo- scrive su Facebook il presidente dell'Eav Umberto De Gregorio - La nuova gara per 300 milioni che porterà 30/40 treni nuovi si è chiusa venerdì scorso 14 giugno con due offerte di grandi multinazionali. Il revamping a breve produrrà effetti positivi. È una corsa contro il tempo". Ma quello che è accaduto stamattina sul treno 1103 per Sorrento "è inaudito -continua - Vandali che hanno divelto tutti i bordi sensibili sulle porte rendendo impossibile continuare la corsa e creando quindi enormi problemi alla circolazione ed a migliaia di turisti. Vandali, delinquenti! Nemici del trasporto pubblico!"

Gli altri video di Cronaca