Stati popolari in piazza, Soumahoro: "Conte ascolti la voce degli invisibili". E dai braccianti frutta e verdura per il premier

Alcune migliaia di persone hanno sfidato il caldo e il sole e si sono riunite in piazza San Giovanni a Roma per partecipare agli Stati Popolari dedicati ai lavoratori precari e invisibili promossi dal sindacalista di origine ivoriana Aboubakar Soumahoro. "Questa è la giornata degli invisibili che prendono la parola ed escono dall'invisibilità", ha spiegato. Molti i braccianti immigrati presenti arrivati da tutta Italia, in particolare dalla Puglia, con tanto di cassette di frutta e verdura. "Queste le portiamo al premier Conte adesso", ha detto scherzando uno di loro. La richiesta comune è quella di una moratoria che regolarizzi i lavoratori migranti. "Il governo dovrebbe venire qui ad ascoltare la voce degli invisibili - ha aggiunto Soumahoro -. In base a quello che verrà messo in campo decideremo le prossime iniziative".
 
di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Cronaca